Il primo documento cinematografico sulla Ciociaria

È il 12 marzo 1986 e un operatore dei Lumière, di cui non conosciamo il nome, si trova a Roma. Danze e balli tradizionali erano soggetti molto frequenti nel Catalogo Lumière, pensateci : prima del cinema era impossibile registrare e riprodurre il movimento di una danza. E così l’anonimo operatore, imbattendosi in questi personaggi dai costumi curiosi, chiede loro di ballare per la cinepresa sotto la scalinata di Piazza di Spagna. Non ci sono musicisti né musica sulla scena, come si evince dagli sguardi che i nostri antenati lanciano verso operatore come a chiedergli “Basta così?” “Va bene?”. Del resto la musica sarebbe stata superflua visto che il cinematografo dei Lumière non era in grado di registrare e riprodurre il sonoro. La musica che potete ascoltare su questo video l’ho ricavata da alcune riprese effettuate durante il Gonfalone di Arpino. Il filmato fu proiettato per la prima volta in pubblico il 22 febbraio del 1897 ( quasi un anno dopo ) a Siviglia, con il titolo Danse de Ciocciari.

Precedente Una partita di scacchi Successivo San Valentino a teatro